Crea sito

Quarta dimensione: la vallata del discernimento.

Scopri come passeggiare nella vallata del discernimento, la valle della quarta dimensione.

La maggior parte di noi sono d’accordo che stiamo vivendo ancora nella terza dimensione della realtà. Molti ricercatori del mondo dello spirito, credono che ci stiamo muovendo verso dimensioni più elevate, mentre i materialisti sono preoccupati per una sorta di apocalisse imminente.

Forse sono reali entrambe le cose. 

Che cosa succederà se ci stiamo muovendo veramente verso i regni superiori della coscienza spirituale e stiamo arrivando alla fine del nostro mondo (o realtà), così come la conosciamo?

  • Che cosa significa esistere in un’altra dimensione? 
  • Se la scienza ci dice che né il tempo né lo spazio effettivamente esistono, allora come può esserci un passaggio da qui a lì?
  • E dove sarebbe l’inizio dell’esistenza? 

universoLa nostra realtà, nel senso 3-D, è radicata nel concetto di spazio e tempo. Siamo nati in un certo momento, passando attraverso uno spazio specifico per arrivare qui, questo passaggio lo abbiamo fatto grazie all’incarnazione, grazie alla nascita tramite i nostri genitori che ci hanno dato una vita terrena.

Dobbiamo quindi accettare il continuum spazio-tempo per esistere sul pianeta Terra come esseri umani. Eppure, la nostra essenza spirituale è eterna e costante, che sfida il tempo e lo spazio.

Pertanto, se siamo d’accordo con queste basi, allora comprenderemo che non siamo esseri materiali che ogni tanto fanno un esperienza spirituale, ma che in realtà siamo esseri spirituale, scesi sulla materia per sperimentare la nostra potenzialità creativa attraverso le emozioni.

Vivere semplicemente una vita tridimensionale, sta diventando sempre più insoddisfacente per un sacco di persone. Si ha sempre di più internamente la sensazione che esiste “qualcosa di più”, qualcosa di più grande, infinito, sempre di più si vuole sperimentare un maggiore significato e scopo nella vita.

Per questo molto spesso le persone oggi decidono di seguire un percorso spirituale particolare,  si sente la necessità di perseguire degli aspetti più spirituali dell’ “Essere”, questa esigenza, questo bisogno è presente come spinta che nasce da dentro stimolati dall’Anima, che si sta risvegliando sempre di più in ogni singola persona.

Con l’espansione spirituale, possiamo decidere dove andare. Anche se la ” luce “alla fine del tunnel ci può offrire una possibile direzione ancora invisibile ai più, a volte può essere ancora difficile muoversi verso di essa, usando le convinzioni, di fiducia e facilità in tempi di incertezza economica o generale come quelli che stiamo attraversando.

  • “Voglio condividere la mia gioia, ma per quanto riguarda il denaro mi sento insoddisfatto, insicuro? Non ho ancora imparato a vivere al di fuori da esso dal suo paradigma classico! “
  • “Mi auguro che sia utile il mio scopo di servire gli altri, continuare a superare le sfide che la vita mi pone davanti è sempre più difficile! Ma perché è così difficile, se questo è quello che devo fare? “
  • “Posso sentire le cose cambiare dentro di me, per  la maggior parte del tempo mi fido di ciò che sento, ma non so, perché la mia vita e sempre così stagnante.”
  • Anche tu ti può identificare con una qualsiasi di queste affermazioni?

La quinta dimensione è colma di grazia, di semplicità, di bellezza e di gioia, ma per quanto riguarda la quarta dimensione, le cose cambiano, l’energia è un pò diversa. In questa dimensione ci viene chiesto di vivere ed usare il discernimento per spartire le acque delle memorie, e setacciare ciò che ci serve da ciò che va buttato.

  • Non è forse la dimensione in cui dovremmo sperimentare più amore nei nostri cuori? 
  • Se non altro, non dovrebbe essere più facile che nella terza dimensione?

Questa è l’idea che ci siamo fatti di questo passaggio multidimensionale, che cambiare frequenza significa vivere meglio, in modo più facile e più leggero, ed è effettivamente così, ma solo dopo che avremo lasciato andare le zavorre, i vecchi paradigmi della terza dimensione, le vecchie convinzioni su una realtà densa, materiale e pesante.

Il passaggio passa attraverso una trasformazione energetica che deve per forza bruciare tutte quelle frequenze oramai vecchie e inutili per la nuova dimensione e questo processo non è semplice per tutti, nonostante siamo già passati da qualche tempo ad una frequenza di dimensione superiore, perchè viene chiesto un grande livello di consapevolezza che passa dal discernimento, alla resa, fino alla presenza spirituale.

In questa nuova vibrazione è necessario fidarsi del nuovo, anche se ancora non lo vediamo con gli occhi fisici o lo sentiamo con le orecchie fisiche, è necessario imparare a percepire la realtà con il cuore, così che ci possiamo aprire alla fiducia, solo a questo punto potremo sperimentare veramente la nuova dimensioni dell’Essere con una sensazione, di gioia, serenità e facilità di vita.

La quarta dimensione è una dimensione di consapevolezza spirituale, è in realtà una grande vallata tra la terza e la quinta dimensione. In questo passaggio è necessario fare un lungo pellegrinaggio confidando nella trasformazione che esso ci porterà.

Questo. è certamente il momento che la fiducia sta diventando il nostro unico compagno di viaggio, quindi perché non prenderla per mano?

Dal momento che la maggior parte degli “ostacoli” che stiamo affrontando in questo momento sono in sostanza le nostre stesse paure, le nostre stesse programmazioni, le nostre stesse emozioni represse, ecco alcune cose che possiamo fare per facilitarci questo pellegrinaggio dentro noi stessi:

  1. Rilassati nel problema o questione. Respira prima di procedere e di fare qualsiasi scelta.
  2. Rivedi il tuo passato. Hai probabilmente vissuto in situazioni simili, e sei sempre riuscito a superarle in un modo o nell’altro (usando combinazioni di diverse soluzioni creative), continua così.
  3. Fiducia in te stesso. Devi avere fiducia in te e che hai tutte le capacità, gli aiuti e la saggezza di muoverti attraverso le varie fasi del processo evolutivo.
  4. Chiedi consiglio. Se stai facendo un percorso di crescita spirituale, perché non prendere un approccio spirituale ricercando una guida? Pregare, meditare, chiedere consiglio o parlare con i tuoi angeli, spiriti guida.
  5. Fraziona i tuoi compiti in varie fasi, impara a delegare. Ci sono cose che puoi affrontare attraverso la collaborazione con altre persone che sono sul tuo stesso percorso.
  6. Rilascia il tuo attaccamento emotivo. Non agganciarti alla convinzione estrema che tutto il mondo sta per crollare; piuttosto prendi un approccio che il cambiamento è sempre per il tuo massimo bene.
  7. Manda Amore a te e a tutte le situazioni anche se per te sono sconosciute. La quarta e la quinta dimensione rappresentano un ritorno a vivere la vita con Amore, quindi fai di tutto per viverlo, perché è già dentro di te!

Quarta dimensioneVedi il percorso nella quarta dimensione della coscienza spirituale come una passeggiata, così che se anche può sembrare lungo, potrai viverlo in modo più leggero, potrà essere difficile o addirittura impossibile, a volte, ma tu continua a giocare, divertirti e vivere con Amore.

Potrà sicuramente capitarti di sentirti stanco, ma applicando l’Amore, la Fiducia e un atteggiamento di cuore aperto e sempre pronto, è possibile creare la propria realtà espandendo la quotidianità della vita tridimensionale percependola più semplice e con uno scopo di vita superiore, piena di gioia e di fluidità, coltivando il tuo sé spirituale espanso, sintonizzandoti nella frequenza della realtà di quinta dimensione.

Il processo di discernimento è un qualcosa di molto personale e soggettivo, infatti ognuno di noi ha un’energia propria che acquisiamo al momento della nascita. per questo è fondamentale conoscere il proprio disegno animico che si può individuare con i tuoi dati personali e da li, strutturare un processo di discernimento con delle domande strutturate appositamente per te, in base alle tue certezze interne che hai come talento naturale, oppure dalle certezze esterne che devi acquisire perchè al momento della nascita non le hai portate con te, perchè hai deciso di acquisirle qui grazie all’esperienza terrena.

Quindi se vuoi comprendere come fare discernimento, così da buttare tutta la spazzatura che non ti serve e accogliere tutte le risorse invece utili per la tua evoluzione, contattami per fissare il tuo appuntamento personale dove ti guiderò e ti insegnerò concretamente come fare questo processo e facilitare così il tuo processo evolutivo e il tuo passaggio verso la quinta dimensione, con dolcezza, amore e facilità.

Buona Evoluzione

Per Essere in quinta dimensione, basta pensare, ad una realtà senza tempo né spazio, e sarai già lì!

Rossella Falappa

EvolutionCoach

evolutioncoach

commento

LASCIAMI UN COMMENTO

comments

Tags:,

7 risposte a “Quarta dimensione: la vallata del discernimento.”

  1. francesco
    settembre 3, 2014 a 7:40 pm #

    Grazie

  2. Tiffany
    settembre 3, 2014 a 8:45 pm #

    Non ho commenti da fare. Dico solo che il 6 Agosto,è deceduto il mio compagno di vita,Dante.E che dal 4 Agosto, mi viene spesso la febbre,a 40 e devo farmi riparare alla valvola del cuore.Mi sento un budino,da 9 anni non sto’ più bene di salute, dovuto

  3. myriam Nicotra
    settembre 4, 2014 a 6:05 am #

    Ciao roasella..grazie per la chiarezza. .sto vivendo in pieno tuto ciò che dici, ma mi aiuto molto cin gli strumenti che ho appreso strada facendo, , compreso il Deeksha.Mi dispiace solo che chi ho intorno non sembra recepire e sta male…ma io continuo a camminare in questa lunga valle della trasformazione♡♡♡Grazie un abbraccio!

    • settembre 4, 2014 a 3:12 pm #

      Ciao Myriam mi fa piacere sapere che continui il tuo percorso evolutivo e che ti sta portando benessere, si lo so che non tutti sono ricettivi, però noi possiamo solo occuparci di noi stessi, l’evoluzione è un processo individuale, per questo si può guidare solo chi vuol venire con noi…. <3 <3 <3 Un abbraccio anche a te 😀

  4. settembre 4, 2014 a 3:10 pm #

    Ciao Myriam mi fa piacere sapere che continui il tuo percorso evolutivo e che ti sta portando benessere, si lo so che non tutti sono ricettivi, però noi possiamo solo occuparci di noi stessi, l’evoluzione è un processo individuale, per questo si può guidare solo chi vuol venire con noi…. <3 <3 <3 Un abbraccio anche a te 😀

ATTIVA COOKIES